G.A.U.

Nel giugno 2019 si è consolidata la collaborazione con l’associazione G.A.U. (acronimo di Giovani Amici Uniti) punto di riferimento per la realtà della Val Bisagno. Claudio Regazzoni, uno dei maggiori esponenti, rimasto colpito dallo spirito che animava quello che all’epoca era solo un gruppo di ragazzi con la voglia di ”cambiare il mondo”, diede possibilità al gruppo di disporre di un luogo dove riunirsi e discutere delle idee che stavano nascendo, offrendo la GAU come temporanea sede, e di mettersi per la prima volta in gioco, in occasione della “festa dei giovani e dell’ambiente della val bisagno”, esponendo scatti artistici di denuncia contro l’inquinamento ambientale.

In questa occasione nasce “Non restare indifferente”.

In Agosto è stata ufficialmente creata l’associazione TrashTeam ed è stata concretizzata l’affiliazione tra le due associazioni e l’ufficializzazione della sede all’interno dei locali della GAU, dando inizio ad una collaborazione fondata su diversi progetti volti a sensibilizzare la cittadinanza della Val Bisagno per rendere migliore ed ecosostenibile la vita quotidiana. Il TrashTeam è entrato a far parte del nuovo Gruppo Giovani che si stava costituendo all’interno della GAU, dove due delle fondatrici dell’Associazione, Sara Cardellini e Michelle Milici (attuale presidente), sono entrate come Responsabili dell’Ambiente. In questo modo il TrashTeam ha cominciato a occuparsi di tutti i progetti ambientali dell’altra associazione, primo tra i quali la pulizia e riqualifica periodica di una parte dell’acquedotto storico situata nei pressi della sede.
Il TrashTeam ha lasciato la sua impronta anche nelle classiche sagre e feste realizzate dalla GAU nel quartiere, nelle quali ci si impegna il più possibile a utilizzare posate, piatti e bicchieri biodegradabili e a realizzare la raccolta differenziata.

E’ stato inoltre possibile, grazie a loro, l’acquisto della maggior parte degli strumenti lavorativi per realizzare le spedizioni.